Sistemi ad aspirazione PDF Stampa E-mail

Come funziona:
I rivelatori di fumo ad aspirazione lavorano campionando continuamente aria tramite di una rete di tubi grazie ad un aspiratore altamente efficiente.
Un campione dell’aria prelevata viene poi fatto passare attraverso un filtro a doppia camera. La prima camera di filtraggio ha la funzione di liberare l’aria da polvere e sporco, prima di inviarla nella camera di analisi laser per la rilevazione fumi. La seconda camera non è altro che un filtro molecolare in grado di fornire aria pulita, in modo tale da mantenere sempre pulite le superfici ottiche all’interno del rivelatore, garantendone una calibratura stabile e di lunga durata.
Dal filtro, il campione di aria viene fatto passare attraverso la camera di analisi, nella quale viene esposto a una fonte di luce laser costantemente controllata. In presenza di fumo, questa luce si disperde all’interno della camera di analisi e viene immediatamente intercettata da un sistema di ricezione altamente sensibile.
Il segnale viene quindi elaborato e riportato sul grafico a barre del display.
Infine, tramite un contatto relé o un’interfaccia ad alto livello, i rivelatori comunicano questa informazione ad una centrale antincendio, a un sistema di gestione software o a un sistema di gestione aziendale.

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information